Per chiarire ogni dubbio è opportuno, per prima cosa, precisare che quando si parla di trucco permanente si fa riferimento ad una tecnica che rientra in quella che è la cosmesi decorativa la quale a sua volta utilizza precisamente il tatuaggio per applicare sotto la superficie della pelle alcuni pigmenti.
È però importante precisare che parlare di trucco permanente non è lo stesso che parlare di tatuaggio. Infatti esistono delle differenze importanti.

La prima differenza consiste nei pigmenti utilizzati i quali, nello specifico del trucco permanente, sono naturali, biocompatibili, più sottili e soprattutto certificati e controllati.
La seconda differenza consiste nella durata: il tatuaggio dura per sempre mentre il trucco permanente ha una durata lunga ma comunque limitata nel tempo in quanto i pigmenti utilizzati vanno meno in profondità nella pelle e quindi viene considerato meno invasivo rispetto al tatuaggio.
Il trucco permanente viene comunque considerato un trattamento ideale soprattutto per le donne che desiderano avere sempre un aspetto curato, per coloro che soffrono di allergie ai cosmetici e quindi incontrano difficoltà con il make-up. E’ poi consigliato per coloro che praticano sport o infine anche potrebbe essere utile per diverse esigenze di lavoro. Un grande vantaggio legato al trucco permanente è quello di non dover trascorrere ore davanti allo specchio impegnate con il make-up per apparire belle ma anche, un grande vantaggio, è quello di non dover trascorrere tante ore la sera per struccarsi.

Le zone in cui solitamente viene realizzato il trucco permanente sono le sopracciglia che in questo modo vengono perfezionate, il contorno labbra in modo che questo appaia più definito evitando quindi le sbavature del make-up. Oppure ancora sono tante le donne che ricorrono all’utilizzo del trucco permanente per mettere in risalto i propri occhi. In questo caso viene utilizzato un trucco tipo eyeliner.
IL TRUCCO CHE SI LAVA MA NON SI LEVA!!



Vuoi chiedere informazioni o prenotare un appuntamento?